header1

A+ A A-
  • Visite: 848

 GIOVANNI ORSOMANDO
il nuovo cofanetto doppio cd della Storica Banda Musicale "Francesco Bajardi" di Isnello


orsomando

 

E' gia in distribuzione l'ultimo lavoro discografico della Storica Banda Musicale "Francesco Bajardi" di Isnello. Stavolta l'attenzione si è concentrata su uno dei più grandi compositori italiani del '900: Giovanni Orsomando.

Orsomando, oltre ad essere stato il papà di Nicoletta, la celebre "Signorina Buonasera" della RAI, è considerato il padre della "Marcia Sinfonica", genere musicale a cui conferisce una definitiva forma ovvero quella di un tempo di sonata. Nel corso della sua carriera artistica, oltre ad essere stato inizialmente un virtuoso clarinettista conteso da bande ed orchestre del sud-Italia, è stato un valente direttore riscuotendo grande prestigio alla guida della Grande Banda Presidiaria della Milizia alla fine degli anni '40. Successivamente, nel periodo post bellico si è dedicato in particolar modo alla didattica ed alla composizione contribuendo in prima persona alla nascita della celebre Casa Musicale ORTIPE, di cui ne è stato anche il direttore artistico, e dell'ANBIMA Nazionale. Si è spento a Roma il 26 settembre 1988.

In questo cofanetto, composto da due cd, sono state incise 28 marce sinfoniche selezionate tra la produzione rara e dimenticata del compositore campano. Fiorita, Rosalba, Fulgida, Verolana, Folletta, Risveglio bandistico, Festoso ritorno sono alcuni dei titoli delle composizioni di Orsomando finite nel dimenticatoio che oggi rivivono grazie al sapiente recupero promosso, tra l'altro, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per il progetto "Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale".

Grande l'interesse mostrato da grandi personalità del panorama bandistico italiano tra cui spicca il maestro Fulvio Creux, didatta e compositore già direttore delle Bande Musicali della Guardia di Finanza e dell'Esercito Italiano.
Per chi fosse interessato ad averne una copia può contattare il seguente recapito Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nella sezione DISCOGRAFIA di questo sito troverete un video di presentazione del cd.

  • Visite: 198

 La Banda di Isnello prima classificata in un progetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali

cd ORSOMANDO

“…non da una città è giunta questa iniziativa; tra le città, non da Roma, dove hanno sede ben sei Bande Professionali di Stato; essa è giunta da un piccolo paese “di montagna” della Sicilia. Testimonianza che impegno e cultura, nel settore culturale/bandistico, non sono prerogativa dei grandi centri, ma di chi si “rimbocca le maniche” e – con passione e competenza – produce fatti e non parole…”

Si è espresso in questo modo il maestro Fulvio Creux, già direttore delle Bande Musicali Ministeriali della Guardia di Finanza e dell’Esercito Italiano, sull’ultimo lavoro discografico prodotto dalla Storica Banda Musicale “Francesco Bajardi” di Isnello (PA) diretta dal maestro Giuseppe Testa.

GIOVANNI ORSOMANDO è il titolo del cofanetto contenente due cd per un totale di 28 marce sinfoniche composte dall’omonimo musicista originario di Casapulla (Caserta) e passato alla storia per essere stato uno tra i più importanti compositori e direttori di bande a cavallo del secolo scorso. Una monografia che contiene rari e dimenticati capolavori di Giovanni Orsomando, reso celebre tra le bande, invece, per altre composizioni di successo, tutt’oggi suonate. Ma la verità però è appunto quella che chiosa Creux: <<…è solo con la produzione di questo cd che si è colmata un’evidente lacuna e che si è resa finalmente giustizia ad un autore e, con esso, alla musica per banda “storica” italiana >> , proprio per evidenziare ulteriormente come il lavoro della banda di Isnello rappresenti qualcosa di veramente importante e prezioso per il panorama bandistico nazionale.

Per la Storica Banda Musicale “Francesco Bajardi” di Isnello questo è il quinto lavoro discografico, il terzo monografico, realizzato negli ultimi 5 anni. Un progetto, durato due anni, che ne giustifica il valore e la professionalità di chi ha lavorato per la sua realizzazione finale. La banda di Isnello, da anni protagonista di una stagione rinnovatrice, feconda di idee e di progetti come nessun altra realtà, di pari categoria, su scala nazionale, è, senz’altro, un esempio concreto per tante bande dal punto di vista organizzativo quanto di quello musicale.

Ma oltre al plauso diffuso del panorama bandistico nazionale, amatoriale e professionistico, un riconoscimento importante per la più che prestigiosa e meritoria iniziativa giunge da Roma, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Il lavoro discografico è rientrato nei 20 progetti complessivi selezionati dal Ministero, su scala nazionale, e ammesso a finanziamento per il Progetto “Salvaguardia del Patrimonio Musicale Tradizionale”.

Senza dubbio più che gratificante la nota di comunicazione pervenuta all’Associazione: il lavoro discografico “Giovanni Orsomando” è risultato il primo progetto della graduatoria nazionale ottenendo un finanziamento pari al 95,30% del progetto redatto e presentato dal capobanda Giuseppe Ardizzone. Se da un lato il generosissimo contributo lascia letteralmente “a bocca aperta” direttivo e componenti dell’Associazione, dall’altro l’onore di essere rientrati in una linea di programmazione ministeriale solitamente difficile da ottenere.

Nuovi successi e nuovi obiettivi attendono Storica Banda Musicale “Francesco Bajardi” di Isnello perché per questa associazione, la cui attività è talmente ambiziosa da proiettarsi verso nuovi progetti. Non si è ancora chiuso nemmeno il primo ritornello di un infinito spartito!!!